L’Italia è tornata a essere in zona gialla e bar e ristoranti di Milano potranno continuare ad allestire gratuitamente sedie e tavoli negli spazi al di fuori dei locali.

Questo grazie alla proroga, arrivata nelle ultime settimane, sull’iniziativa del Comune di Milano, istituita lo scorso anno per favorire il distanziamento sociale.

Naturalmente, l’allestimento gratuito di tavolini e sedie al di fuori degli spazi chiusi dei locali rappresenta un’ottima iniziativa per la ripartenza di un settore, come quello della ristorazione, così colpito duramente dalla pandemia. Inoltre, dal punto di vista della lotta al Corona Virus, questa iniziativa limita di fatto assembramenti pericolosi all’interno dei locali.

Le conferme relative alla proroga dell’iniziativa del Comune di Milano sono arrivate direttamente dal governo Draghi, a cui spetterà la futura elargizione dei ristori per i mancati introiti al municipio meneghino. Durante i mesi pre-pandemia, infatti, gli esercenti erano tenuti a pagare una tassa al comune, relativa all’occupazione del suolo pubblico.

Le parole dell’Assessore

Ad annunciare la proroga è stato l’Assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran che ha specificato come la gratuità dell’occupazione del suolo pubblico comunale sarà valida fino al mese di giugno 2021 compreso.

L’Assessore ha confermato che il governo ha deciso di inserire questa proroga all’interno del prossimo Decreto Sostegni, che distribuirà ai comuni i ristori per i mancati introiti derivanti dalla tassa per l’occupazione del suolo pubblico.

Il sito web del Comune di Milano afferma che “i Titolari di esercizi commerciali Food sono esonerati fino al 30 giugno 2021, dal pagamento del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche relative alle concessioni straordinarie rilasciate, così come stabilito dall’Art. 30 del Decreto Sostegni approvato in data 22 marzo 2021”.

Consulenza tecnica e autorizzazioni per dehor esterni

Le pagine del sito web del Comune di Milano riportano che l’occupazione del suolo comunale è prevista per strutture temporanee leggere e prontamente amovibili che potranno essere posizionate in:

  • aree verdi
  • marciapiedi
  • carreggiate (fasce di sosta e proposte di pedonalizzazione)
  • isole pedonali.

Nello specifico, potranno essere posizionati all’esterno dei locali e godranno di questa sospensione sulla tassa di occupazione del suolo pubblico comunale:

  • tavoli e sedie
  • espositori e vetrinette, naturalmente amovibili
  • ombrelloni, tende solari e gazebo, sempre amovibili
  • tappeti e pedane
  • strutture di protezione
  • fioriere e vasi
  • elementi per illuminazione (faretti e lampioncini)
  • moduli per il riscaldamento
  • eventuali altri elementi amovibili necessari per l’attività

Studio Tecnico Gallo mette la sua esperienza pluriennale al servizio di tutti i ristoratori ed esercenti intenzionati a sfruttare questa proroga, fornendo consulenza su quali dehor esterni possano essere installati e sulla presentazione delle pratiche amministrative al Comune di Milano. Contattaci!